Non sono io, sei tu: schemi del se e del partner, depressione e qualità della relazione

La depressione è associata con molte difficoltà interpersonali ed in particolare all’interno delle relazioni intime. Sono molti gli studi e le conoscenze che abbiamo su come la depressione va ad agire negativamente sulla rappresentazione che la persona ha di sé stessa e di come questa rappresentazione può portare comportamenti interpersonali disadattivi. Nonostante questo, nessuno mai ha studiato come la depressione possa creare anche una rappresentazione del partner, oltre alla propria, negativa e questo rappresenta un fattorie di rischio per il distress relazionale. In uno studio su 291 studenti universitari di JL. Wilde e D. Dozois, della “University of Western Ontario”, è stata dimostrata l’ipotesi che nella depressione la rappresentazione del partner è speculare alla rappresentazione del sé (condivide simili informazioni negative). I risultati hanno anche mostrato come la rappresentazione del partner è associata con la qualità della relazione. Questi risultati hanno implicazioni importanti per capire il collegamento tra fattori cognitivi di rischio, relazioni disfunzionali, e sintomi depressivi.

FONTE ORIGINALE https://www.researchgate.net/publication/325910890_It’s_Not_Me_It’s_You_Self-_and_Partner-Schemas_Depressive_Symptoms_and_Relationship_Quality

Sintesi e traduzione della ricerca a cura del Dottor Leandro Cavaliere, laureato in Neuroscienze presso l’Università degli Studi di Padova. Per info e contatti leandro.cavaliere1@gmail.com tel-3341652502

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.