IL PROCESSO DI “STORICIZZAZIONE” IN AMORE

La narrativa è nata quel giorno che Giona è tornato a casa è ha raccontato alla moglie che aveva fatto tardi perché era stato inghiottito da una balena
(Gabriel Garcia Marquez)

Il processo di storicizzazione in amore è quella tappa del processo d’innamoramento in cui ci si racconta reciprocamente tutta la propria vita per fare in modo che l’altro possa conoscerlo e capire come lui ha vissuto il mondo. In questo modo gli innamorati arrivano ad ad amare non solo la persona come è oggi, ma come era da bambina, da adolescente, nella gioia e nel dolore. Ciascuno racconta anche i suoi amori che perdono importanza ai suoi occhi ed egli può comunicarli all’amato senza fomentare la sua gelosia.

Il processo di storicizzazione è soggettivo e non oggettivo per cui può trarre in inganno l’altro componente della coppia. Soggettività che è inconsapevole perche le relazioni sono sempre viste atraverso la propria lente interiore sia che si tratta di relazioni passate, che presenti, che future.

Non bisogna neanche dimenticare che in questa soggettività nella narrazione si tende a dare, spesso, un immagine idealizzata di se stessi. Quanto più questa idealizzazione è amplificata, tanto più subentra la disillusione quando termina il processo di storicizzazione e subentra la realtà. Ad esempio si potrebbe tendere a raccontare le relazioni passate attribuendo aspetti negativi ai passati partner dando in tal modo un immagine distorta.

Il processo di storicizzazione andrebbe sempre filtrato da chi lo ascolta.

Dott. Roberto Cavaliere

Psicologo, Psicoterapeuta

Studio in Milano, Roma, Napoli e Vietri sul Mare (Sa)

per contatti e consulenze private tel.320-8573502 email:cavalierer@iltuopsicologo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.